Qualità e ambiente

Il Gruppo Del Conca ha da sempre una particolare sensibilità per il rispetto dell’ambiente, sensibilità che si traduce in un impegno costante in molteplici direzioni.

  • Adottare le migliori tecnologie disponibili (B.A.T.) nei processi produttivi per minimizzare l’impatto ambientale.
  • Riciclare tutto quanto è possibile nel processo produttivo per ridurre al minimo il livello di scarti che devono essere smaltiti all’esterno. Nello specifico, le acque di produzione così come le polveri e gli scarti solidi anziché essere conferiti a centri specializzati nel loro trattamento, vengono inertizzati recuperandoli nel processo di produzione.
  • Monitorare ogni eventuale emissione assicurandosi che sia rispettata la normativa italiana ed europea vigente in materia.
  • Mettere in atto ogni misura preventiva possibile per rendere sicuro e sano l’ambiente di lavoro monitorandolo con continuità e formando adeguatamente in materia gli addetti.

Per limitare i consumi energetici e conseguentemente le emissioni di CO2, il Gruppo Del Conca impiega
gruppi di cogenerazione per la produzione del proprio fabbisogno di energia elettrica.

Dalla combustione di gas metano, il combustibile più pulito tra quelli disponibili, apposite turbine di derivazione aeronautica generano tutta l’energia elettrica necessaria al ciclo produttivo. Il calore risultante da questo processo è completamente recuperato nel ciclo di produzione, con evidente economia complessiva nell’impiego di energia e con vantaggi sostanziali di carattere ambientale.
Ceramica del Conca è una delle poche aziende ad avere ottenuto il marchio UNI, riconoscimento ufficiale dell’omonimo ente di normazione nazionale che contraddistingue prodotti che danno particolari garanzie in ordine alla qualità e sicurezza.

L’ottenimento ed il mantenimento del marchio UNI presuppone il monitoraggio del sistema di produzione sia applicando un rigido protocollo di controlli e verifiche sia assoggettandosi ad ispezioni di istituti ufficiali incaricati appositamente dagli enti di normazione preposti.